Weight loss Blog - BetterMe

Take 1 Min BMI Quiz

Select your gender:

Male Female
Nutrition » Diets » Dieta plank: dimagrire velocemente è possibile?

Dieta plank: dimagrire velocemente è possibile?

menu salute e comportamenti da seguire

Menù, salute e comportamenti da seguire

La dieta Plank è conosciuta a livello mondiale come uno dei regimi più efficaci per perdere peso velocemente. Questa è una dieta iperproteica, pertanto ricca di proteine. Ha un’ottima reputazione e secondo i suoi sostenitori grazie ad essa è possibile perdere fino a 10 kg nelle due settimane del regime. Impressionante!

Alcuni ritengono addirittura che sia impossibile riprendere peso per i tre anni successivi alle due settimane di applicazione del metodo. Continua a leggere per saperne il motivo.

Una dieta lampo di origini misteriose

Questa dieta lampo (ovvero che permette di raggiungere risultati impressionanti in tempi record) non ha un fondatore preciso. Di fatto, la creazione è attribuita al tedesco Max Planck (fisico con premio Nobel), ma nonostante ciò l’istituto Max Planck prende le distanze dalla ricerca e da questa dieta (2). Pertanto, a livello ufficiale, il fondatore è sconosciuto.

Un regime che fa sorgere dubbi

Purché abbia un seguito appassionato, molti mettono in dubbio la dieta. Ci sono persone che trovano che abbia un eccessivo contenuto di colesterolo. È un metodo molto discusso, e c’è chi ne complimenta l’efficacia così come chi ne pesa i rischi, criticandola.

Dieta Plank: Come funziona (e menu)

Questo regime si suddivide in giornate, ed è estremamente chiaro sulla procedura. Ogni giorno bisogna seguire lo schema e mangiare come indicato (senza saltare alcun pasto). La prima e la seconda settimana sono identiche, pertanto all’ottavo giorno si ricomincia con la dieta del giorno 1.

Ecco quì il menù della dieta Plank(1)

GiornoCoalzionePranzoCena
GIORNO 1Caffè in quantità libera, no zucchero2 uova sode e spinaci leggermente salateBistecca grande o tre bistecche di manzo fritte, insalata e sedano
GIORNO 2Caffè nero, no zucchero, un po’ di pane1 bistecca, insalata e qualunque tipo di fruttaProsciutto cotto, non c’è un limite imposto
GIORNO 3Caffè nero, no zucchero, un po’ di pane2 uova sode, insalata, pomodoriProsciutto cotto e insalata
GIORNO 4Caffè nero, no zucchero, un po’ di pane1 uovo, carote crude oppure bollite e del formaggio svizzeroQualsiasi tipo di frutta e yogurt
GIORNO 5Carote, limone e caffè neroPesce al vapore e pomodoriBistecca e insalata
GIORNO 6Caffè nero, un po’ di panePollo alla griglia2 uova sode, carote
GIORNO 7Tè con succo di limoneBistecca alla griglia e qualsiasi frutta Tutto quello che desideri

Altri comportamenti da mantenere

I seguenti accorgimenti sono da seguire per due motivi. Prima di tutto per garantire l’efficacia della dieta, che promette davvero tanto. Finalmente, per mantenere la salute al top durante le due settimane.

  • Liquidi: è ammessa solo acqua naturale, due litri al giorno (acqua frizzante e alcolici proibiti);
  • Condimenti concessi: pochissimo sale, un cucchiaino d’olio al giorno, limone e aceto;
  • Non è concessa attività fisica (data la restrizione calorica).

Mantenimento peso raggiunto

Non esistono indicazioni per mantenere il peso raggiunto durante le due settimane.

Varianti (modifiche al menù)

Le modifiche concesse non sono tante, infatti uno dei motivi per cui questa dieta è efficace e chiara da seguire è proprio il fatto che i piatti siano rigorosamente studiati per una perdita veloce (3).

  • L’uovo si può cucinare in maniera diversa, purché senza olio;
  • Spinaci: sostituibili con bietole oppure con cicoria;
  • Il pane (che trovate in quattro settimi delle colazioni) può’ essere sostituito da 3 fette biscottate;
  • Formaggio svizzero: sostituibile con qualunque formaggio purchè magro.

Quanto peso si perde con la dieta Plank?

La risposta è molto semplice. Questo regime garantisce, per le persone che lo seguono alla lettera, di perdere fino a 9-10 kg in 14 giorni. Dopo le due settimane, è possibile riprendere una dieta libera senza riprendere peso.

Plank: fa male? (controindicazioni)

Sicuramente ha un elevato contenuto di proteine e colesterolo. Avere un alto colesterolo dal principio significa non poter usufruire della dieta che, se sfruttata, potrebbe causare gravi danni (1).

Tra gli altri organi che entrano in gioco ci sono i reni: la dieta infatti sottopone i reni ad un carico di lavoro alto, pertanto è sconsigliata alle persone che soffrono di diabete.

Persone con problemi al cuore, pressione alta o trigliceridi in eccesso non dovrebbero adottare questo regime.

È altamente consigliato farsi assistere da un dottore, nutrizionista o professionista che vi guidi passo per passo nella dieta più adatta a voi. Questa strategia, seppur efficace, è più rischiosa e meno convenzionale, pertanto è importante prendere decisioni in maniera del tutto consapevole e responsabile.

Dieta Plank: come aumenta il metabolismo?

La Plank garantisce un mantenimento del peso raggiunto nelle due settimane per tre anni. Il motivo per cui ciò è possibile starebbe nel fatto che il corpo e il metabolismo subisce cambiamenti durante i 14 giorni di alimentazione limitata.

Il menù è estremamente ricco di proteine, elementi che velocizzano il metabolismo. In altre parole, grazie alle calorie, bruci più grassi. Ecco quì la ragione scientifica.
Il tuo cervello ha una parte che regola in maniera attiva il tuo peso. Questa parte produce ormoni che dicono al tuo corpo quando è e quando non è il momento di mangiare (4).

In poche parole, assumere una determinata quantità di proteine ti fa sentire sazio e ti fa bruciare calorie più velocemente.

Fa per te?

La risposta spetta esclusivamente a te e al tuo dottore. Prima di tutto è necessario stabilire se il tuo corpo è pronto ad un regime così “aggressivo”, e questa decisione deve prenderla il tuo medico curante.

Per quanto riguarda la parte della decisione che spetta a te, devi decidere se buttarti o no. Psicologicamente è abbastanza pesante per coloro che sono abituati a mangiare un po’ di tutto ciò che si trova sul tavolo. Sicuramente è molto rigorosa e severa, pertanto, riflettendoci su, fatti la seguente domanda:

Cosa sono disposta a fare per perdere peso in poco tempo?

Chi la usa

Tra le tantissime testimonianze, la maggior parte di coloro che hanno usato la dieta Plank lo hanno fatto per motivi di urgenza. Ad esempio, potresti volerla applicare se hai un colloquio di lavoro che richiede un’ottima forma, se vuoi passare la prova costume senza preoccupazioni oppure se sei semplicemente determinata ad impressionare chi ti sta intorno e ti dice che non puoi.

Conclusione

Questa è un’efficace dieta per chi è fisicamente capace di seguirla, e porta risultati estremamente impressionanti in periodi brevissimi. È aggressiva sia da punto di vista fisico che mentale per il soggetto che la applica, ed è rigorosamente severa nel piano da seguire.

Una strategia di origini apparentemente sconosciuta, famosa in tutto il mondo e usata da centinaia di personaggi famosi.

Disconoscimento

Questo articolo punta all’informazione generale e non copre circostanze individuali o particolari. Non è sostituibile al consiglio o l’aiuto di un professionista e non dev’essere fonte per fare decisioni di qualsiasi tipo. Qualunque azione tu prenda sulla base delle informazioni contenute in questo articolo sono a tuo rischio e pericolo. La responsabilità è tua.

Sitografia

  1. Il menù della dieta plank (2020, dietaplank.it)
  2. La dieta di Max Planck (Novafeel.com)
  3. Modifiche al menù e accorgimenti (2013, greenstyle.it)
  4. Ormoni che regolano appetito (metabolismo) (2009, ncbi.nlm.nih.gov)
Kristen Fleming

Kristen Fleming

I am a U.S. educated and trained Registered Dietitian (MS, RD, CNSC) with clinical and international development experience. I have experience conducting systematic reviews and evaluating the scientific literature both as a graduate student and later to inform my own evidence-based practice as an RD. I am currently based in Lusaka, Zambia after my Peace Corps service was cut short due to the COVID-19 pandemic and looking for some meaningful work to do as I figure out next steps. This would be my first freelance project, but I am a diligent worker and quite used to independent and self-motivated work.

Kristen Fleming, MS, RD, CNSC

Add comment

Fill The Form And Get Free “28 Day Keto Challenge” Book